Bill Risponde

> Nomad Bill

In questa sezione condivido le risposte ai quesiti che mi vengono fatti più spesso in privato.  

Potresti trovare l’informazione che stai cercando. In caso contrario, scrivimi usando la pagina CHIEDI A BILL.

.

Antonio > Ciao Bill, sto pianificando il lancio di una start up che funzionerà completamente online e voglio vivere viaggiando. Ho quindi pensato di lasciare la mia residenza in Italia per risparmiare sui costi di affitto ed evitare tutte le lungaggini burocratiche ed aprire una società in Inghilterra, in questo modo risparmierei un sacco di tasse. Cosa ne pensi?

Carla > Ciao Bill, ho ricevuto una proposta di lavoro come customer care support da una azienda inglese, vivo in Italia e lavoro già per altri clienti italiani come assistente virtuale, sono nel regime dei minimi. La società inglese non ha la partita IVA, come devo comportarmi per la fatturazione?

Paolo > Ciao Bill, sono residente in Italia e realizzo siti internet. Non ho ancora la partita IVA perché fino a fine 2016 ero assunto come dipendente. Un cliente estero mi ha contattato per un sito. Posso eseguire il lavoro senza aprire la partita IVA visto che il compenso totale sarà sotto il limite dei 5.000 euro?

Michelangelo > Ciao Bill, volevo chiederti, quali sono le tasse che una persona deve pagare per vendere online più di 5000 euro? Per svolgere l'attività di dropshipping è sufficiente aprire la partita IVA oppure è necessario fare altro per essere in regola con le leggi italiane?

Milla > Ciao Bill, sono residente da un anno e mezzo in Germania (iscritta AIRE) e lo scorso Gennaio ho aperto la mia attività da Freelancer qui in Germania. Tra 3 settimane andrò a lavorare in UK come consulente e successivamente, da Settembre in avanti, vorrei fare la nomade digitale. Devo spostare la residenza? Devo mantenere la mia attività in Germania oppure no?

.

Se è la tua prima visita al blog e sei a digiuno della materia, ti consiglio di leggere i 4 articoli qui sotto, sono fondamentali per comprendere tutto il resto.

.

Internazionalizzare la tua posizione fiscale e finanziaria è fondamentale se vuoi essere al riparo dalle alterne fortune politiche ed economiche di uno Stato. Comprendere le strategie legali a tua disposizione è diventato necessario.

Ciascuno dei circa 200 Paesi esistenti adotta un sistema di tassazione differente. Possiamo raggrupparli in 3 macro categorie: territoriale, di residenza e di cittadinanza. Quale è il più conveniente?

Ascolta il Podcast

Gli Stati sono fornitori di servizi pubblici. Come per tutti gli altri servizi, avere un solo fornitore è troppo rischioso. Meglio diversificare.