Cittadinanza, residenza anagrafica, domicilio e residenza fiscale.

passaporto_residenza_anagrafica_domicilio_fiscale

.

nomad-bill-100-100

> Nomad Bill 13.11.2015

Cittadinanza, residenza anagrafica, domicilio e residenza fiscale sono quattro concetti differenti regolati ciascuno da una diversa normativa.

E’ importante conoscerne la distinzione per poter meglio comprendere e porre in essere una strategia di pianificazione fiscale.

Cittadinanza.

La Treccani fornisce la seguente definizione di cittadinanza:

Condizione di appartenenza di un individuo a uno Stato, con i diritti e i doveri che tale relazione comporta; tra i primi, vanno annoverati in particolare i diritti politici, ovvero il diritto di voto e la possibilità di ricoprire pubblici uffici; tra i secondi, il dovere di fedeltà e l’obbligo di difendere lo Stato, nei limiti e modi stabiliti dalla legge.

La cittadinanza italiana è regolata dalla legge 5 febbraio 1992, n. 91. ed è uno status che permane anche se trascorri tutta la vita al di fuori dello Stato italiano. Avere la cittadinanza italiana non comporta alcun obbligo fiscale.

Residenza anagrafica.

  La residenza è nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale.

Art. 43, comma 2 del codice civile.

Quindi, in pratica, la tua residenza anagrafica è nel luogo in cui vivi e corrisponde con l’indirizzo registrato nelle liste dell’Anagrafe del Municipio che viene riportato sulla tua carta di identità. Se ti trasferisci in altro comune italiano o all’estero, hai l’obbligo di comunicarlo all’ufficio anagrafe, in caso contrario sarai ritenuto residente al vecchio indirizzo.

Domicilio.

Il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi.

Art. 43, comma 1 del codice civile.

Solitamente, residenza anagrafica e domicilio coincidono con lo stesso luogo fisico. Ad esempio se possiedi un appartamento a Roma, in cui vivi con moglie e figli, ed un attività commerciale sotto casa, la tua residenza ed il tuo domicilio saranno a Roma.    

Residenza fiscale.

Ai fini delle imposte sui redditi si considerano residenti le persone fisiche che per la maggior parte del periodo d’imposta

1. sono iscritte nelle anagrafi della popolazione residente;

2. hanno la residenza in Italia;

3. hanno il domicilio in Italia.

Articolo 2 comma 2 del D.P.R. n. 917/1986 Testo Unico Imposte e Redditi (TUIR).

La definizione di residenza anagrafica stabilita dal codice civile è diversa da quella di residenza fiscale regolato dal TUIR ed è qui che si fa spesso confusione. Dal punto di vista fiscale, quindi, se si verifica solo una delle 3 condizioni citate sopra sarai considerato fiscalmente residente in Italia

Questo significa che per non essere soggetto a tassazione italiana, non è sufficiente iscriversi all’AIRE e trasferirsi fisicamente a vivere all’estero ma devi anche disfarti di tutti i beni o gli interessi economici a te riconducibili presenti su territorio italiano. Se sei sposato, inoltre, devi portare con te moglie e figli. 

Quale è la procedura da seguire per effettuare il trasferimento di residenza correttamente? Che succede se hai un appartamento in Italia e non puoi venderlo prima di trasferirti? Quanti giorni puoi trascorrere in Italia per tornare a visitare i parenti?

Per trovare risposta a queste domande leggi l’articolo Trasferimento di residenza all’estero.

.

Ascolta il PODCAST:

Cittadinanza, residenza anagrafica, domicilio e residenza fiscale. – PLAY >

.

I contenuti del blog sono gratuiti, ti chiedo in cambio solo una cortesia.

Metti mi piace sulla pagina Facebook, clicca il bottone qui sotto.

Per me significa tanto. Grazie.

.

facebook button

.

Se l’articolo ti è stato utile e vuoi approfondire, ti consiglio di leggere i 3 articoli qui sotto.

.

Ciascuno dei circa 200 Paesi esistenti adotta un sistema di tassazione differente. Possiamo raggrupparli in 3 macro categorie: territoriale, di residenza e di cittadinanza. Quale è il più conveniente?

.

Condividi questo articolo con i tuoi amici.

Pubblicato in COME SI FA, INIZIA DA QUI, TEORIA BANDIERE: READ +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*