nb-expert-100-100> Nomad Bill

Hai notato che nei dibattiti televisivi e nelle conversazioni con gli amici si parla sempre degli stessi argomenti? La crisi economica, la disoccupazione, le tasse. I dipendenti accusano gli imprenditori, gli imprenditori se la prendono con i sindacati e la burocrazia, gli statali protestano contro il Governo.

Sembra di vivere a Lamentopoli, la città della lamentela sterile.

Negli anni di vita vissuta da “nomade” in diversi Paesi per via del mio lavoro, ho continuato a chiedermi e chiedere ad amici, clienti e residenti nel Bel Paese: ok, le cose in Italia non vanno benissimo, ma quale è la soluzione?

dove-andare

Quando ne parlavo con gli amici, alla fine tutti mi rispondevano: “la colpa è dello Stato, del Comune, della Burocrazia”, in sostanza sono sempre “loro” la causa dei problemi e “loro” devono risolverli, noi abbiamo già i nostri problemi a cui badare.

Io invece cercavo una soluzione da mettere in pratica subito e senza dipendere dal volere di nessuno, senza aspettare le prossime elezioni, il prossimo uomo della provvidenza o il ritorno del Messia.

Alla fine la risposta me la sono data, la soluzione esiste già e puoi metterla in pratica anche tu. Ti servono solo un po’ di impegno e le giuste informazioni.

La soluzione è il Nomadismo Fiscale.

Si tratta di fare i bagagli e partire. Puoi aspettare che le cose cambino nel luogo in cui vivi oppure puoi spostarti a vivere dove la situazione è già come tu la vorresti. La mia visione è questa, oggettivamente le tasse vanno pagate perché la legge lo impone ed è necessario rispettarla. Se ci pensi però, le tasse non sono un obbligo morale ma solo il prezzo che come cittadino di un Paese devi pagare per ricevere in cambio servizi. Sanità, protezione e giustizia, istruzione per i figli.

Se il prezzo che il Paese in cui vivo mi impone è troppo elevato rispetto ai servizi che offre, posso scegliere di vivere o fare impresa in un Paese diverso, uno in cui il “prezzo” è più basso a parità di servizi o la qualità dei servizi è più alta a parità di tasse: questo lo posso fare! E lo puoi fare anche tu!

Negli ultimi anni internet, gli accordi di Schengen ed i voli low cost hanno trasformato l’Unione Europea in un nuovo mercato in cui gli Stati sono diventati 28 fornitori che offrono i medesimi servizi.    

Come cittadino europeo ora puoi scegliere di vivere o lavorare in uno dei 28 Paesi della Unione Europea senza grandi difficoltà e senza chiedere il permesso a nessuno.

Se credi alla mia visione, puoi considerare il Paese in cui vivi non più come monopolista nella fornitura dei servizi pubblici ma come uno dei 28 concorrenti di un nuovo mercato. Tu non sei più un utente, costretto a pagare un prezzo alto ed imposto per legge in cambio di servizi scadenti e senza avere alternative.

Ora tu sei un cliente ed hai 28 fornitori diversi tra cui scegliere.

Come avviene in qualunque mercato, ciascun Paese ha il suo prezzo, le tasse per intenderci, e ciascuno offre una qualità dei servizi differente. Quale è il migliore per te? Per un professionista è meglio Malta o le Canarie?  Per una start up è meglio la Gran Bretagna o l’Irlanda? Per un pensionato è meglio il Portogallo o la Tunisia? E se vuoi comprare immobili da mettere a reddito dove ti conviene investire? 

Queste e tante altre sono le domande a cui cercherò di dare una risposta se vorrai seguirmi.

Io sono Nomad Bill e questo è il blog dei Nomadi Fiscali, un viaggio intorno al mondo alla scoperta delle opportunità fiscali a tua disposizione. 

 

Ascolta il PODCAST:

– Cos’è il Nomadismo Fiscale? PLAY >

.

I contenuti del blog sono gratuiti, ti chiedo in cambio solo una cortesia.

Metti mi piace sulla pagina Facebook, clicca il bottone qui sotto.

Per me significa tanto. Grazie.

.

facebook button

.

 

Se è la tua prima visita al blog e sei a digiuno della materia, ti consiglio di leggere i 5 articoli qui sotto, sono fondamentali per comprendere tutto il resto.

.

Internazionalizzare la tua posizione fiscale e finanziaria è fondamentale se vuoi essere al riparo dalle alterne fortune politiche ed economiche di uno Stato. Comprendere le strategie legali a tua disposizione è diventato necessario.

Ciascuno dei circa 200 Paesi esistenti adotta un sistema di tassazione differente. Possiamo raggrupparli in 3 macro categorie: territoriale, di residenza e di cittadinanza. Quale è il più conveniente?

Ascolta il Podcast

Gli Stati sono fornitori di servizi pubblici. Come per tutti gli altri servizi, avere un solo fornitore è troppo rischioso. Meglio diversificare.